Verde primavera – I colori in cucina

Oggi iniziamo un viaggio culinario tra gli ortaggi, per capire come sfruttare al meglio i benefici della stagionalità, a partire proprio da quelli di colore verde!

Il colore della primavera, per me, è il verde. 
Il verde è rinascita, come l’erba nuova e le gemme degli alberi; il verde è fresco, armonia, calma! 
È il ciclo vitale inarrestabile che torna puntuale. 
Il verde è ortaggi: piselli, fave, taccole, carciofi, asparagi!

Come non approfittare di questa meravigliosa, verde, abbondanza, con ricette sfiziose che ci rigenerano e ci aiutano ad accogliere in forma l’estate, ricchi come sono di sali minerali, vitamine e polifenoli? Ma ora, iniziamo la nostra carrellata di ricette, a partire dalla…

Vellutata di baccelli di piselli

Per prepararla vi occorrono:

Detto ciò, vediamo come procedere:
  1. sgranate i piselli, togliete i filamenti ai lati dei baccelli, dopodiché metteteli a bagno con acqua e bicarbonato e lavateli accuratamente;
  2. sciacquateli con acqua corrente e cuoceteli al vapore per circa 10 minuti;
  3. in una casseruola fate soffriggere l’olio e il cipollotto tritato finemente;
  4. unite i piselli, la zucchina tagliata a pezzi, i baccelli lessati e qualche foglia di basilico;
  5. aggiustate di sale e portate a cottura, aggiungendo un po’ di brodo vegetale, senza farla addensare troppo;
  6. frullate il tutto e condite con un filo di olio evo, una macinata di pepe ed una spolverata di parmigiano reggiano.

Ed ecco a voi il risultato!

Verde primavera- vellutata di baccelli di piselli

Vellutata di baccelli di piselli


Tagliatelle agli asparagi

Procuratevi:

  • 320g di tagliatelle all’uovo fresche;
  • 700g di asparagi;
  • 60g di burro;
  • 40g di formaggio grana;
  • 1 cipollotto fresco;
  • olio evo;
  • sale;
  • pepe.
Dopodiché, procedete come segue:
  1. pulite gli asparagi, eliminando la parte più fibrosa del gambo;
  2. tagliateli a pezzettini piccoli e regolari, lasciando da parte le punte;
  3. in una padella, fate rosolare in olio e burro il cipollotto tagliato a rondelle, aggiungete i pezzetti di gambo degli asparagi, un cucchiaio di acqua, sale e pepe;
  4. fate cuocere a fuoco lento quindi, dopo una decina di minuti, aggiungete anche le punte e continuate la cottura finché gli asparagi saranno morbidi;
  5. frullatene la metà, in modo da ottenere una crema per condire la pasta;
  6. lessate le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele al dente e conditele direttamente in padella con gli asparagi, la crema ottenuta in precedenza, il restante burro e il formaggio grattugiato.

Servite le tagliatelle con gli asparagi ben calde!

Verde Primavera: tagliatelle agli asparagi

Tagliatelle agli asparagi


Lasagne primavera

Vediamo gli ortaggi necessari per preparare questi piatto:

  • 400g di lasagne;
  • 150g di asparagi;
  • 100g di piselli;
  • 100g di fave;
  • 1 zucchina;
  • 2 carciofi;
  • 2 cipollotti freschi.

E ora, gli ingredienti per la nostra besciamella:

  • 1L di latte;
  • 60g di farina;
  • 60g di burro;
  • noce moscata q.b.;
  • sale e pepe q.b;
  • 130g di stracchino.
Ora che conosciamo gli ingredienti, vediamo come procedere:
  1. pulite tutte le verdure e tagliatele a pezzettini;
  2. dopo aver sgranato i piselli e le fave, mettete il tutto a rosolare in una pentola con olio evo e cipollotti a rondelle;
  3. aggiustate di sale e pepe, aggiungete 2/3 cucchiai di acqua e fate stufare a fuoco lento, col coperchio;
  4. nel frattempo preparate la besciamella (io faccio sciogliere il burro, ci metto la farina e aggiungo latte bollente; aggiusto di sale pepe e noce moscata, dopodiché faccio addensare, ma non troppo);
  5. aggiungete lo stracchino alla besciamella e amalgamate con il minipimer;
  6. unite la besciamella alle verdure e mescolate delicatamente;
  7. col composto ottenuto condite le lasagne, facendo i classici strati, e aggiungete generosamente il parmigiano;
  8. infornate fino a doratura.

Ed eccole qua, pronte per essere servite!

Verde Primavera: lasagne agli asparagi

Lasagne agli asparagi


Carciofi ripieni

Come sempre, iniziamo dagli ingredienti:

  • 8 carciofi (vanno bene di qualsiasi tipo, anche se io adoro le mammole);
  • 120g di pane raffermo grattugiato;
  • 30g di pecorino stagionato grattugiato;
  • 30g di parmigiano reggiano grattugiato;
  • 70g di provolone dolce tagliato a dadini;
  • sale e pepe q.b.;
  • olio evo q.b.;
  • un ciuffetto di prezzemolo;
  • uno spicchio di aglio;
  • succo di limone.
E ora, vediamo come procedere:
  1. pulite bene i carciofi, togliendo le foglie esterne (più dure) e il gambetto, oltre alla “barbetta” interna;
  2. mettete i cuori di carciofo in una ciotola con acqua fredda e il succo di mezzo limone, in modo che non anneriscano;
  3. in una ciotola preparate la farcia, mescolando il pane grattugiato, il prezzemolo e l’aglio tritati finemente, il pecorino e il parmigiano grattugiati, un pizzico di sale e una macinata di pepe;
  4. aggiungete al composto olio quanto basta a inumidire il tutto senza renderlo “appiccicoso” (deve risultare una farcia sgranata ma soffice);
  5. riempite ogni cuore di carciofo, allargando bene la parte superiore per fare entrare la quantità maggiore possibile di ripieno, e mettete in ognuno anche un paio di dadini di provolone;
  6. disponete i carciofi “in piedi”, con il ripieno in alto, in una teglia nella quale avrete messo olio evo, cipollotti freschi tritati, uno spicchio di aglio e i gambi dei carciofi tagliati a piccoli pezzi;
  7. aggiungete un poco di acqua con qualche goccia di limone;
  8. coprite la teglia e cuocete a fuoco lento, finché i carciofi non saranno teneri;
  9. per dorare i carciofi, potete passare la teglia 5 minuti al grill, in forno già caldo, a 220 gradi.

Ed ecco il risultato!

Verde Primavera: carciofi ripieni

Carciofi ripieni


A proposito di carciofi, cliccate qui per scoprirne le proprietà e i benefici!
Cliccate qui, invece, per scoprire curiosità e ricette del carciofo spinoso di Sardegna DOP!


Per fornirvi le immagini reali dei piatti finiti, ho cucinato tutto quanto vi ho raccontato e scattato le foto da allegare a questo articolo. Confesso che amici e parenti sono stati sottoposti all’ardua prova dell’assaggio!

Provate qualche ricetta “verde” e fateci sapere e vedere i vostri piatti!

Ciao, sono Rosella, faccio la maestra d’asilo da quarant’anni e la nonna da quattro.
Ho le passioni tipiche della mia età, ahimè over 60! Amo ricamare, leggere, cucinare. Mi piace in modo particolare impastare ed impasto di tutto dal dolce al salato!
Sono Umbra doc.
Potete contattarmi scrivendo a: r.roselli@inchiostrovirtuale.it

Ti è piaciuto? Condividilo!