Tempo di zucca: curiosità e ricette

Adoro la zucca, porta sulle nostre tavole non solo il colore del sole, ma anche un gusto pieno e delicato.

Prima di vedere insieme un tipico menù a base di zucca, con tanto di ricette, conosciamo le molteplici varietà dell’ortaggio simbolo di Halloween!

Zucca: varietà e caratteristiche principali

Esistono vari tipi di zucche, ciascuno dei quali si presta meglio a determinate preparazioni piuttosto che altre. Vediamone alcune delle più importanti!

Zucca mantovana

Polpa compatta, è ideale per la preparazione dei tortelli. I suoi semi sono adatti per essere tostati e salati. Di facile coltivazione dona zucche con polpa soda, dolciastra e aromatica. Dal 2004 è stata registrata come Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Lombardia. Per i famosi tortelli la zucca si cucina insieme ad amaretti, mostarda, parmigiano (con l’aggiunta di scorza di limone, noce moscata, sciroppo di mostarda e pangrattato).

Cappello del prete

Originaria della pianura padana, soprattutto nella zona fra Reggio, Mantova e Parma, ha una polpa dolce, povera di fibra, ma consistente. È tra le migliori per i risotti.

Zucca violino o Butternut

Forma allungata, buccia chiara, polpa dolce, con retrogusto di nocciola fresca, burrosa e morbida, ma compatta. Ha un colore arancio luminoso ed è perfetta per gnocchi e marmellata.

Atlantic giant

Gigante, come si capisce dal nome, buccia arancione e polpa dolce e profumata, si conserva a lungo. Ottima per torte.

Zucca di Napoli

Detta anche zucca piena perché ha una buccia sottile, poco cava all’interno con tanta polpa zuccherina e molto aromatica. Ideale da fare grigliata.

Zucca di Provenza

Ha la polpa così arancione da avvicinarsi al rosso. Ricca di fibre, sali minerali, vitamine e caroteni, è povera di zuccheri semplici. È indicata per la preparazione di vellutate e zuppe.

Marina di Chioggia

È perfetta per essere conservata a lungo, perché con il tempo migliora le proprie qualità. La buccia è verde e “bitorzoluta”, la polpa è dolce e farinosa. A maturazione non completa viene utilizzata per preparare le mostarde. Matura è ottima al forno e per torte salate.


L’ortaggio, dunque, si presenta in molteplici varietà, ciascuna con le proprie caratteristiche. Ma ora, vediamo come usarlo in cucina!

Menù a base di zucca

Qui di seguito vi propongo una carrellata di ricette semplici e gustose, con cui deliziare la vostra famiglia ed eventuali ospiti. Seguitemi!

Fagottini di zucca in pasta fillo

Partiamo dall’antipasto: i fagottini di zucca in pasta fillo. Come sempre, prima gli ingredienti!

Ingredienti

  • 4 fogli di pasta fillo
  • 250g di zucca
  • 150g di crescenza
  • 2 uova
  • 30g di parmigiano grattugiato
  • olio, sale, pepe e noce moscata

E ora vediamo come usarli!

Preparazione

  1. Riducete a dadini la zucca, spargetela su una teglia leggermente unta e infornatela a 180°C finché diventa morbida.
  2. Riducetela in purè schiacciandola con una forchetta e raccoglietela in una terrina. Unite le uova, il parmigiano, una presa di noce moscata e di sale e amalgamate con cura tutti gli ingredienti.
  3. Foderate con carta da forno appena oliata 4 stampi piccoli; adagiatevi i fogli di pasta fillo lasciandoli fuoriuscire.
  4. Farcite con il composto di zucca e unite la crescenza ridotta in tocchetti.
  5. Chiudete i fagottini ripiegando i bordi della pasta verso il centro.
  6. Infornateli a 200°C per 15 minuti o fino a quando la crescenza non sarà completamente sciolta.
  7. Lasciate riposare i fagottini per 5 minuti prima di servire.

fagottini di zucca in pasta fillo


Lasagne zucca e speck

Passiamo ora al primo piatto: le lasagne zucca e speck, una rivisitazione delle classiche lasagne. Vediamo tutto l’occorrente!

Ingredienti

  • 1kg di zucca violino
  • 1L di besciamella
  • 200g di speck in una sola fetta
  • 300g di formaggio Montasio
  • 400g di pasta per lasagne
  • sale e pepe
  • olio extravergine d’oliva
  • 30g burro
  • 50g parmigiano grattugiato

Ma ora, come procedere? Lo vediamo subito!

Preparazione

  1. Preparate la besciamella e tenetela da parte.
  2. Preriscaldate il forno a 220°C.
  3. Sciacquate la zucca senza togliere la buccia, tagliatela a metà, eliminate i semi e i filamenti interni e tagliatela a fette abbastanza spesse.
  4. Coprite una leccarda con un foglio di carta forno, posizionatevi le fette di zucca.
  5. Salate, condite con un goccio di olio, coprite con un secondo foglio di carta forno e fate cuocere per 20 minuti.
  6. Sfornate la zucca, fatela intiepidire, eliminate la buccia e passate la polpa con lo schiaccia patate.
  7. Ammorbidite la zucca con qualche mestolo di besciamella, in modo da avere una crema molto morbida.
  8. Aggiustate di sale, pepe e noce moscata.
  9. Tagliate lo speck a listarelle e il formaggio a fettine.
  10. Scottate per 1 minuto la pasta per lasagne in acqua bollente salata, con un goccio di olio, e scolatela su dei canovacci puliti.
  11. Componete le lasagne: coprite il fondo della teglia con un sottile strato di besciamella, adagiatevi i rettangoli di pasta, coprite con uno strato di crema di zucca e con un mestolo di besciamella.
  12. Completate con qualche filetto di speck e le fettine di formaggio e coprite con un secondo strato di pasta.
  13. Continuate allo stesso modo fino ad esaurimento degli ingredienti.
  14. Terminate la teglia di lasagne con uno strato di sola besciamella e crema di zucca.
  15. Completate con abbondante parmigiano grattugiato e un poco di burro a fiocchetti.

Lasagne zucca e speck


Polpette alla zucca

Proseguiamo con il secondo piatto, ovvero le polpette alla zucca!

Ingredienti

Per le polpette:

Per la panatura:

  • 2 uova
  • pangrattato

A questo punto, dopo esservi procurati tutti gli ingredienti, procediamo come segue!

Preparazione

  1. Realizzate l’impasto per preparare le polpette di zucca, riunendo in un mixer la polpa di zucca cotta e fredda, l’uovo intero, il pecorino grattugiato, il pangrattato e la salvia.
  2. Frullate fino a ottenere un composto omogeneo e aggiustate di sale, pepe e noce moscata.
  3. Fate riposare per 20 minuti in frigorifero.
  4. Trascorso questo tempo riprendete l’impasto e, con le mani leggermente inumidite, formate delle polpette della dimensione di un mandarino, passatele prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato ricoprendole uniformemente.
  5. Mano a mano che sono pronte disponetele su un vassoio coperto con carta forno o pellicola.
  6. Scaldate in una casseruola abbondante olio, portandolo a 170°C, e friggetevi poche polpette alla volta, rigirandole con un mestolo forato, fino a quando saranno belle dorate.
  7. Scolatele con un mestolo forato e fatele asciugare sulla carta per fritti, tenendole al caldo fino al termine della frittura.
  8. Trasferite quindi le polpette di zucca su un piatto da portata, salatele e servite.

N.B. Se volete evitare il fritto, potete cuocerle al forno!

Polpette alla zucca


Zucca al forno

Ed eccoci arrivati all’ultima delle nostre ricette: un bel contorno a base di zucca al forno!

Ingredienti

  • 1,5kg di zucca mantovana
  • 20g di mandorle in scaglie
  • 20g di semi di zucca
  • 40g di olio evo
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Per preparare la zucca al forno, cuocetela con tutta la buccia.
  2. Eliminate i semi scavando con un cucchiaio, dopodiché affettate fino ad ottenere 8 fette (per comodità potete dividere a metà il pezzo di zucca e proseguire così fino ad ottenere delle fette tutte uguali).
  3. Ungete una leccarda con una parte della dose di olio e disponete le fette di zucca, poi irrorate la superficie con la restante parte d’olio e rigirate le fette per ungerle in maniera uniforme.
  4. Staccate gli aghetti di rosmarino e tritateli finemente col coltello.
  5. Insaporite la zucca con un pizzico di sale e una macinata di pepe, poi aromatizzate con il rosmarino tritato e per finire i semi di zucca e le mandorle a lamelle.
  6. A questo punto non vi resta che cuocere in forno preriscaldato, in modalità statica a 180°C per 40-45 minuti.

Zucca al forno


E con questo siamo giunti ai saluti! E voi, proverete queste ricette?
Fatemelo sapere nei commenti. Alla prossima!

Rosella Roselli

Ciao, sono Rosella, faccio la maestra d’asilo da quarant’anni e la nonna da quattro.
Ho le passioni tipiche della mia età, ahimè over 60! Amo ricamare, leggere, cucinare. Mi piace in modo particolare impastare ed impasto di tutto dal dolce al salato!
Sono Umbra doc.
Potete contattarmi scrivendo a: r.roselli@inchiostrovirtuale.it

Ti è piaciuto? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *