Componenti fonetici: per intuire il suono dei caratteri

Esiste un modo per pronunciare correttamente un carattere senza conoscerne il pinyin? Ovviamente no, a meno che qualcuno non ce lo dica a voce. Talvolta, però, possiamo intuire il suono generale del carattere grazie ai componenti fonetici.

Se i componenti radicali ci permettono di intuire il significato, i componenti fonetici ci danno invece un’idea del suono del carattere. Perché un’idea? Perché, pur intuendone il pinyin, o comunque avvicinandoci ad esso, non potremmo mai capirne il tono.

La loro presenza non è universale, ma è limitata ai composti fonetici.

Ad esempio:

女 (donna – nǚ) + 马 (cavallo – ) → 妈  (mamma – )

dove:

  • 女 è il componente radicale “donna”, riferito al mondo femminile
  • 马 è il componente fonetico, che attribuisce il suono “ma” al carattere, e nient’altro

Nei caratteri costruiti come composti logici, dunque, non troveremo alcuna fonetica.

Ad esempio:

(donna – nǚ) + (bambino – zǐ) → 好 (buono/bene – hǎo)

dove:

  • 女 è il componente radicale “donna”
  • 子 è un componente non fonetico, che contribuisce a fornire significato al carattere

Una donna (女) con un bambino (子) è infatti una cosa buona (好)

Come distinguere i due tipi di caratteri composti?

Capire quando si è davanti ad un composto fonetico, soprattutto per chi è alle prime armi, è una missione quasi impossibile senza l’ausilio di un dizionario con l’etimologia dei caratteri. I motivi sono diversi:

  • Bisogna conoscere il suono del componente.
Nell’esempio precedente, per associarlo al carattere 妈, abbiamo dato per scontato che conoscessimo il suono di 马.
  • Capita spesso che il carattere abbia un suono completamente diverso, rispetto a quello del componente fonetico. Può avvenire per via della semplificazione del carattere, oppure per altre modifiche legate all’evoluzione dei caratteri nel suono e/o nella forma.

Ad esempio:

犭(radicale “cane” – quǎn) + 句 (frase –) → 狗 (cane – gǒu)

La spiegazione di questa discrepanza potrebbe essere data dal fatto che 句, meno comunemente, è la variante del carattere 勾 (suscitare – gōu)

  • Anche il significato intrinseco dei caratteri si è evoluto nel tempo, per cui non è sempre facile capire quale sia la funzione del componente.

Ad esempio:

宀 (radicale “tetto”) + 豕 (maiale) → 家 (casa)

In questo caso, così come il “cavallo” con la “mamma”, pensereste che il “maiale” non abbia nulla a che fare con il significato di “casa”. Per questo motivo, non avendovi mostrato il pinyin, pensereste ad un composto fonetico. In realtà il “maiale” (shǐ) sotto a un tetto, contribuisce a formare il significato di “casa” (jiā).

Il motivo della presenza del maiale ha dato luogo a diverse interpretazioni, pur senza arrivare ad una certezza assoluta. Una delle più accreditate riguarda il fatto che, nell’antica Cina, i maiali vivessero all’interno dell’abitazione con i proprietari. Da qui, per estensione del concetto, un maiale sotto al tetto rappresenta il luogo in cui si vive, per cui la casa.


Ma non avevi detto che potevamo intuire il suono dei caratteri?

Le difficoltà fin qui esposte ci fanno capire che non possiamo leggere i caratteri come fossero lettere dell’alfabeto. È anche vero, però, che diversi componenti fonetici sono facili da riconoscere, poiché molto ricorrenti e con differenze minime dal suono originale. Vediamone alcuni!


N.B.: Per facilitare la lettura, ho scritto in verde i pinyin identici al componente fonetico, in giallo quelli molto simili e in rosso quelli completamente diversi.

I caratteri con più toni, ma identico pinyin (ad esempio: 蚂 mā, mǎ, mà), sono stati inseriti solo una volta con un unico tono.


巴 bā

吧 ,芭 ,疤 ,靶 ,把 ,爸 ,耙 /

爬 


包 bāo

bāo,苞 bāo,炮 bāo/pào,雹 báo,饱 bǎo,抱 bào,刨 bào/páo

pào,咆 páo,袍 páo,跑 pǎo,疱 pào


方 fāng

fāng,防 fáng,房 fáng,鲂 fáng,纺 fǎng,访 fǎng,放 fàng,舫 fàng,仿 fàng


马 mǎ

妈 ,码 ,玛 ,蚂 ,骂 ,吗 ma

冯 féng


青 qīng

qīng,蜻 qīng,情 qíng,晴 qíng,氰 qíng,请 qǐng

jīng,腈 jīng,精 jīng

cāi


中 zhōng

zhōng,钟 zhōng,盅 zhōng,种 zhǒng,仲 zhòng

chōng,忡 chōng


Concludendo, l’utilità di conoscere i componenti fonetici si capisce bene negli ultimi esempi. Come già detto, permettono di ricordare la pronuncia generale di molti caratteri, essendo questa sempre uguale o molto simile. In secondo luogo, dato che a cambiare è solo il radicale, facilitano enormemente la scrittura. Ad esempio, partendo dal componente 青, vi basteranno pochi tratti in più per saper scrivere tutti i caratteri che lo contengono.
Classe 1986. Sono laureato in Scienze dell’Amministrazione e ho conseguito un Master in “Relazioni Industriali nel lavoro privato e pubblico”.
All’università ho scoperto la lingua cinese ed è stato amore a prima vista, tanto che da allora ho continuato a studiarla da autodidatta.
Nel blog, oltre a parlarvi della cultura cinese, cercherò di rendervi più familiare una delle lingue più incomprensibili per antonomasia.
Potete contattarmi scrivendo a: m.bruno@inchiostrovirtuale.it
Be Sociable, Share!